Silvia Boanini

NEL TEMPO
Quadro ad olio 70×50 cm, con interventi di smalto, pastello e pennarello

(…) La Famiglia ha in sé un elemento di bene raro a trovarsi altrove, la durata. Gli affetti, in essa, vi si stendono intorno lenti, inavvertiti, ma tenaci e durevoli come l’edera intorno alla pianta: vi seguono d’ora in ora, s’immedesimano taciti colla vostra vita.
Voi spesso non li discernete, poiché fanno parte di voi; ma quando li perdete, sentite come se un non so che d’intimo, di necessario al vivere vi mancasse (…) (cit. “Sulla Famiglia”, di Giuseppe Mazzini)
La durata, questo il messaggio espresso nel quadro, la durata della famiglia. I murales, qui eseguiti da Martina, 4 anni, e Matteo, 2 anni, nascono da un movimento di protesta come libera espressione creativa della popolazione contro il potere e nel tempo hanno assunto sempre più valore estetico, pur conservando anche valore sociale.
I murales denotano un alto grado di artisticità ed un elevato contenuto sociale e politico, mescolando soggetti tradizionali della cultura e tematica di scottante attualità.
E’ proprio così che voglio ricordare l’importanza ed il valore della famiglia, che in questa società consumistica e utilitaristica vengono appiattiti; segnare su un muro, e quindi mostrare, tramandare nel tempo l’espressione della famiglia secondo due bambini.

PASSI

Orme di giorni
non ancora vissuti
alba di vita

RIFLESSO

“Il riflesso è il tempo,
è uno spazio di luce nell’infinito,
è un’ombra che cammina veloce.
Riflessi i nostri occhi che guardano lontano
riflesso le nostre sensazioni.
Un riflesso la vita fatta d’immagini
Tutto un riflesso…
nello specchio dell’anima”

da “Riflesso” di D. Kajone

Silvia Boanini

Hide Content